Il sesso degli angeli

Il manifesto con cui il Pd di Roma sta pubblicizzando la Festa dell’Unità in programma a Caracalla si trova al centro di aspre polemiche. Tra le varie proteste, si segnala quella particolarmente accesa del comitato “Se non ora quando?”, secondo cui l’abbinamento fra lo slogan e l’ennesima strumentalizzazione del corpo della donna lascia stupiti e attoniti. Il Pd romano difende la scelta: il manifesto, oltre a non essere nè offensivo, nè volgare, sarebbe una citazione della celebre scena che vede protagonista Marilyn Monroe nel film “Quando la moglie è in vacanza”.

Viste le polemiche scatenatesi, la direzione del Pd ha deciso di riunire i creativi del partito in un gruppo di lavoro particolarmente ristretto (solo novantanove i componenti), al fine di ideare un manifesto unico da poter utilizzare in tutta Italia senza urtare le varie sensibilità presenti nel partito. Già nella giornata di ieri sono state proposte svariate immagini alternative, corredate dai relativi pro e contro. Eccone alcune:

PRO – Positiva l’allusione all’importanza della famiglia come nucleo fondante la società. La raffigurazione dei genitori assieme alla prole propone una seria riflessione sul grave problema della denatalità. L’immagine, infine, può essere letta come un’indiretta risposta alle continue critiche che Giovanardi muove al centrosinistra, reo, a suo dire, di non promuovere a sufficienza le gioie del focolare domestico. CONTRO – L’allegria della famiglia ritratta può apparire eccessiva. Il rischio che si corre è quello di distrarre l’osservatore dallo scottante tema delle difficoltà in cui versano molte famiglie italiane che faticano ad arrivare alla fine del mese. Il ritratto di una famiglia tradizionale, inoltre, potrebbe essere vissuto dalla comunità LGBT come una deliberata provocazione.

§§§

PRO – Fari puntati sulla parità tra uomini e donne. Questa immagine, in particolare, allude all’idoneità delle donne ad assegnare con autorevolezza  e lucidità un calcio di rigore, senza per questo rinunciare alla propria femminilità. CONTRO – L’immagine potrebbe rinviare a una dimensione troppo assertiva della donna, con il rischio concreto di spaventare una parte dell’elettorato maschile, magari più attratto dalla bellezza gentile di una Carfagna piuttosto che dalle tette di una Minetti.

§§§

PRO – Immagine invitante ed evocativa: la Festa dell’Unità nel solco della tradizione. Potrebbe attirare i giovani senza allontanare lo zoccolo duro dei pensionati che ricordano con piacere le serate di una volta. CONTRO – Immagine troppo invitante e troppo evocativa: si corre il pericolo di distogliere il partecipante alla festa da una doverosa riflessione sulla delicata situazione attuale e di condurlo verso una dimensione puramente edonistica, notoriamente sgradita alla componente cattolica del Pd. Da non sottovalutare, poi, che l’esaltazione di una cucina troppo ricca di colesterolo e triglicideridi cozza contro le politiche salutiste propugnate da Michelle Obama e, dunque, contro la vocazione internazionalista del Pd.

§§§

PRO – Questa foto, che suscita una naturale simpatia, potrebbe rafforzare l’immagine di un Pd amico degli animali e sensibile alle tematiche connesse alla tutela dell’ambiente. CONTRO – E’ forte il rischio di urtare la suscettibilità degli animalisti, i quali potrebbero bollare come immorale e strumentale l’uso di un primate col pollice opponibile per bassi scopi politici. E poi, l’Orangutan assomiglia troppo a Buttiglione.

§§§

PRO – Assomiglia molto a Bersani. CONTRO- Assomiglia troppo a Crozza.

§§§

PRO – Questa immagine rassicurante è idonea a promuovere una sana attività fisica lontana dai veleni di sport piagati dal doping e dalle scommesse. Importante la sottolineatura della possibilità per gli anziani di sentirsi ancora parte integrante del tessuto sociale pur nella consapevolezza dello scorrere degli anni; implicita ed evidente la critica alla vacuità del mito giovanilistico berlusconiano. CONTRO- Con la scelta di una foto di anziani che giocano a bocce si corre il rischio di urtare la sensibilità dei giovani che giocano a bocce, i quali potrebbero sentirsi estromessi dalla riscossa morale e civica del Paese. Dal punto di vista simbolico, infine, le bocce possono sgradevolmente rimandare all’aberrante concezione della donna-oggetto tipica del ventennio berlusconiano.

§§§

PRO – La foto della bella e giovane nuotatrice Alessia Filippi, notoriamente simpatizzante del Pd, evoca un modello di donna bella e vincente, moglie e lavoratrice indefessa. E che, inoltre, vota dalla parte giusta. CONTRO- Il pollice alzato è forse un po’ troppo amerikano: il pericolo è quello di precludersi possibili alleanze con la sinistra estrema. La Filippi immersa nell’acqua, poi, potrebbe riaccendere le polemiche sulla privatizzazione della stessa; polemiche da poco sopitesi dopo l’esito referendario.

§§§

PRO – Le tre vecchiette sedute costituiscono un chiaro rimando al giusto riposo delle donne dopo una vita doppiamente piena di fatica, sul fronte lavorativo, oltre che su quello domestico.  CONTRO – I giovani militanti maschi del Pd potrebbero essere a indotti ipotizzare che alle Feste dell’Unità ci sia poca gnocca e, di conseguenza, a migrare verso le convention berlusconiane o, in mancanza d’altro, verso le feste del Pli o dei Repubblicani di Nucara.

§§§

PRO – Immagine che potrebbe stimolare il simpatizzante del Pd ad attivarsi in prima persona per riempire l’evento di contenuti. Chiaro l’auspicio di una democrazia interna fortemente partecipata, tale che dal basso non ci si limiti ad accogliere acriticamente gli input provenienti dai dirigenti. CONTRO – Il colore bianco rimanda troppo alla Dc e potrebbe urtare la sensibilità della componente del Pd costituita dagli ex Pci.

§§§

PRO- Buona la scelta di non esporre nudità (nè maschili nè femminili) che potrebbero essere strumentalizzate. CONTRO – L’immagine del palombaro potrebbe fornire nuovi argomenti a chi sostiene che il Pd rischia di andare a fondo anche per colpa di menate come questa sui manifesti.

In una nota, la direzione del Pd, nell’augurare buon lavoro al gruppo di creativi, auspica che si possa addivenire quanto prima a una scelta condivisa sul manifesto promozionale. Possibilmente prima dell’arrivo della stagione delle piogge.

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: