Per colpa di chi?

Nella giornata di ieri, prima durante l’ufficio di presidenza del Pdl e poi ospite di Bruno Vespa a Porta a Porta, Silvio Berlusconi ha abbozzato una parziale analisi delle elezioni amministrative. Secondo il premier, il risultato non positivo conseguito al primo turno, sarebbe colpa della scelta di aver attribuito un significato troppo politico al voto amministrativo; le performance insoddisfacenti in varie città sarebbero colpa della scelta di candidature troppo deboli (frase poi smentita dal portavoce Paolo Bonaiuti); infine, la non vittoria di Letizia Moratti al primo turno, sarebbe colpa di un blocco mediatico terrificante schierato contro di lui.

Berlusconi starebbe già pensando a come giustificare e depotenziare un’eventuale sconfitta della Moratti a Milano. Ecco alcune opzioni.

E’ colpa della Moratti perchè non è abbastanza gnocca.
E’ colpa di Bossi perchè quando bofonchia non si capisce niente.
E’ colpa del fatto che i tg mi hanno concesso poco spazio.
E’ colpa di Emilio Fede che ha scommesso sulla Moratti e ha portato sfiga.
E’ colpa di Galliani che non ha rinnovato il contratto a Pirlo.
E’ colpa di Kakà che non è voluto tornare al Milan.
E’ colpa di mia figlia che si è fidanzata con un extracomunitario.
Milano non è una città poi così importante.
Non è vero che io sono nato a Milano.
Non è vero che io sono Berlusconi.

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: